Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2018

Bisogni fondamentali dell'uomo. Tra psicologia, sociologia e biologia

I bisogni fondamentali dell'uomo sono cambiati. Se l'uomo all'origine aveva come bisogno principale quello di "sopravvivere", cercando di raggiungere cibo e acqua, oggi ha il bisogno di "Vivere". Che non è di certo un male e nemmeno negativo. Ma il problema è che spesso, per vivere si dimentica che nella realtà i suoi bisogni fondamentali sono ancora gli stessi: Cibarsi, bere, riposare, coprirsi dalle intemperie e proteggere la propria salute.
Nel momento in cui l'uomo dimentica le sue "origini" e i suoi "bisogni originali", diventa "nevrotico", diventa un individuo che confonde l'optional con il fondamentale e più è profonda questa confusione, maggiore sarà il carico di sofferenza.
Il vero problema è che l'uomo moderno vive in una società creata a sua immagine e somiglianza e che egli stesso ha creato e che in un circolo vizioso e peggiorativo, creerà individui sempre più tendenti all'optional e ciechi vers…

Un disturbo psicologico comune: La Fobia o ansia sociale

La Fobia Sociale (o ansia sociale) è un disturbopsicologico molto comune e si caratterizza per il timore (spesso eccessivo) di confrontarsi con gli altri. Alla base del disturbo vi è spesso la paura di essere giudicati (negativamente), di essere criticati o di avere un conflitto. Per tali ragioni, la persona sceglie come strategia preferenziale per i "contatti umani", l'evitamento. In breve, evita le situazioni sociali, che teme potrebbero arrecarle eccessivo disagio. Il problema è che tali evitamenti, spesso collidono con una vita normale... Per il trattamento della Fobia e dell'Ansia Sociale, consigli e suggerimenti inviate un messaggio privato alla mia pagina Facebook Ufficiale
Dott. Antonio Fabozzi Psicologo e Psicoterapeuta Direttore e Fondatore ACIFRIB Associazione Centro Italiano For…

Ansia e attacchi di panico per il caldo in estate lo psicologo e psicoterapeuta risponde

In questi giorni di gran caldo, aumentano le richieste d'aiuto di persone che avvertono sensazioni di dispnea (respiro pesante), affaticamento e astenia, vertigini con o senza tachicardia. I sintomi vanno da semplice ansia, fino a giungere a veri e propri attacchi di panico. Le cause possono essere diverse. Vanno primariamente escluse cause di natura medica e successivamente si può aiutare la persona a comprendere la ragione dei suoi timori (mancanza d'aria, svenimento etc) e farla uscire dal vortice di paure che spesso l'accompagnano quotidianamente. Dott. Antonio Fabozzi  Psicologo e Psicoterapeuta