Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Per uscire dalla depressione, dobbiamo imparare a risolvere i nostri problemi quotidiani

Chi è Depresso?
Senza cadere nella trappola dell'etichetta facile e soprattutto senza farsi delle "autodiagnosi", diciamo per brevità che il #DEPRESSO, è una persona che è molto (troppo triste), ha perso un po' la speranza nel futuro e negli obiettivi della vita e a volte può essere così stanco da sentire addirittura dolore fisico.
SI PUO' USCIRE DA QUESTA CONDIZIONE?
Assolutamente si!
IN CHE MODO? 
Comprendendo in che modo ci si è entrati e quali sono i pensieri più frequenti che ci portano ad avere l'umore così basso!
A volte per esempio, la persona #depressa, semplicemente non sa risolvere i problemi quotidiani e uno dei modi per aiutarla ad uscire da questa trappola, è proprio rinforzarla e insegnarle come praticamente poter risolvere i propri #problemi. Dott. #AntonioFabozzi  Per approfondimenti Pagina Facebook
#Psicologo e #Psicoterapeuta

Ansia, attacchi di panico e fobia degli aghi belonefobia, sangue emofobia

#Belonefobia ...che non è la "paura di #Belen! ;)
La Belonefobia è: LA #PAURA DEGLI AGHI! In pratica ci sono molte persone che solo se pensano di doversi sottoporre a un prelievo del sangue, le assale un'ansia così elevata, che presto si può trasformare anche in un attacco di panico. Il problema è che spesso, a causa di questa #Fobia, la persona procrastina le visite mediche e gli accertamenti. Questo tipo di paura, può nascondere altri tipi di preoccupazioni, di cui vi faccio un rapido elenco: 1) PAURA DI SVENIRE durante il prelievo; 2) PAURA DEL DOLORE; 3) PAURA DELL'AGO; 4) PAURA DEGLI ESITI DEL PRELIEVO! 5) PAURA DEL #SANGUE.
E voi? O conoscete persone e familiari con paure simili?
Dott. Antonio Fabozzi Psicologo e Psicoterapeuta Per approfondimenti e domande visita la Pagina Facebook

Come fare per non trasmetter l'ansia al proprio figlio

...e se l'#ansia fosse "contagiosa"? Parte 2
Ecco 3 semplici suggerimenti per evitare di trasmettere ANSIA e paure ai propri FIGLI: 1) Siate consapevoli (veramente consapevoli), che la vostra ansia spesso è esagerata; molte volte, le situazioni che temete non sono realmente pericolose, ma sono solo i vostri occhi a vederle in quel modo;
2) Lasciate che vostro figlio esplori l'ambiente;
3) Non temete di sbagliare e soprattutto non inculcate nel vostro bambino che sbagliare sia catastrofico. ( In questo modo, potrebbe perdere l'autostima ed evitare di cimentarsi in nuove attività). Per approfondimenti specifici potete inviarmi un messaggio privato. Dott. Antonio Fabozzi
Psicologo e Psicoterapeuta
Pagina Facebook

L'#ansia può essere contagiosa ed essere trasmessa dai genitori ai propri figli?

. . . e se l'#ansia fosse "contagiosa"?
Vi è capitato di trasmettere la vostra ansia ai vostri #figli? O magari, vi è capitato che i vostri genitori l'hanno trasmessa a voi?
In effetti, non è raro trovare genitori, che temendo le più disparate situazioni ( paure dei germi e/o malattie, bagni pubblici, dell'acqua etc), finiscono con l'influenzare anche i timori e le preoccupazioni dei propri figli, i quali se non soffrono delle stesse fobie dei #genitori, comunque ne apprendono alcuni tratti o timori tipici. E allora che fare?
Beh, questo sarà oggetto della prossima nota, che pubblicherò domani.
Intanto vi lascio con una parola chiave, su cui potete iniziare a riflettere: "Consapevolezza". Pagina Facebook Dott. Antonio Fabozzi
#Psicologo e #Psicoterapeuta

IMPOTENZA MASCHILE E PSICOTERAPIA DI COPPIA EFFICACE

#IMPOTENZAMASCHILE Forse non tutti sanno che. . . L'80% delle guarigioni dall'impotenza maschile secondaria, la si ottiene mediante una Psicoterapia Breve di Coppia. Quindi, tra #PsicoterapiaIndividuale e Psicoterapia di coppia, qualora possibile, è da preferire la Seconda, essendo la più rapida ed efficace.
Fonte: Helen Kaplan ( Nuove Terapie Sessuali)
Dott. Antonio Fabozzi Pagina Facebook Dott. Antonio Fabozzi Psicoterapeuta