Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

La mente è la macchina più potente che abbiamo

LA MENTE CREA. . . LA MENTE "DISTRUGGE" Fateci caso! Tutto ciò che ci circonda è il prodotto della nostra mente. Pensate a quante scelte facciamo ogni giorno, alle nostre paure, ansie e preoccupazioni. Ci pensate mai? Tutto è il risultato della nostra mente! E' un po' come se la chiave che apre la porta del mondo l'abbiamo in tasca ( o meglio in testa) eppure spesso ce lo dimentichiamo! Da oggi, fate quest'esercizio più spesso. Iniziate a ricordare che la chiave del cambiamento è proprio alla vostra portata! Antonio Fabozzi Pagina Facebook Dott. Antonio Fabozzi Psicoterapeuta

Cos'è l'insonnia? Il ruolo dell'ansia

Insonnia (Parte 1) L'insonnia non è una malattia, o almeno non lo è nella maggior parte dei casi. Infatti c'è da fare una grande distinzione tra insonnia "primaria", ove il problema è l'insonnia stessa e "l'insonnia secondaria", ove l'insonnia è solamente un sintomo. . .una conseguenza di qualche altra cosa. E' di questa che voglio parlare, dal momento che, questo "qualcosa" è ancora una volta L'ANSIA. ;) Infatti, se ci fate caso, più siamo ansiosi e più non riusciamo a dormire e più non riusciamo a dormire più ci assale ansia e nervosismo. E così si instaura un circolo vizioso che se non impariamo a gestirlo, corriamo il rischio di passare un bel po' di notti insonni. . . PS: Domani vi indicherò alcuni consigli pratici per gestire l'insonnia. E ora. . . buona notte <3
Dott. Antonio Fabozzi

Come gestire l'ansia attraverso la valutazione e il cambiamento dei propri pensieri

Arriva l'ansia. . . e adesso come si fa?
Molti sono convinti che l'ansia viene così. . . all'improvviso e senza una ragione.
Questo è quello che sembra, perchè in effetti una ragione c'è sempre.
La ragione, o meglio la "causa" della nostra ANSIA, sono i nostri pensieri.
A. Beck, grande Psicoterapeuta e padre della Psicologia Cognitiva, era solito dire che: "La causa dell'ansia sono i nostri pensieri e il rimedio per l'ansia sono i pensieri stessi".
In breve, dobbiamo per prima cosa identificare i pensieri che ci portano ad avere l'ansia e successivamente valutare quanto siano reali e quanto invece rappresentano solo delle nostre preoccupazioni.
Nel momento esatto in cui prenderemo consapevolezza che non si tratta di problemi "reali", ma semplicemente di nostre preoccupazioni, la nostra ansia, come per "MAGIA", inizierà a diminuire. . . sempre di più!
Dott. Antonio Fabozzi
Psicologo e Psicoterapeuta  Contatti 328 71 09 932  P…
Oggi mi piacerebbe focalizzare l'attenzione su un aspetto importante delle relazioni sociali.
Gli abbracci!
Quello che riesce a fare un abbraccio ha davvero dell'incredibile.
Pensiamoci a quanto possiamo donare al prossimo, semplicemente abbracciandolo!
Dott. Antonio Fabozzi
Psicologo e Psicoterapeuta https://www.facebook.com/dottantonio.fabozzi/?fref=ts

Psicologia e d'intorni. Come si possono gestire i comportamenti problematici dei bambini?

Associazione A.C.I.F.R.I.B. 
(Associazione Centro Italiano Formazione Ricerca Istruzione Benessere), 
Mercoledi 18 Gennaio ore 18,30 Saviano (Na).

Seminario: Psicologia e Strategie Educative

Il Seminario è rivolto a GENITORI, educatori, INSEGNANTI, animatori, PSICOMOTRICISTI e logopedisti. 

PREMESSA
Capricci, comportamenti problematici (aggressività verso gli altri o verso se stessi - autolesionismo), eccessiva timidezza, etc., possono essere studiati con approcci scientifici e dopo una prima valutazione possiamo applicare delle strategie comportamentali precise e concrete per ridurre la Frequenza, l'Intensità e la Durata dei comportamenti disturbanti

OBIETTIVI 
Impareremo a leggere i comportamenti dei nostri bambini in un modo nuovo, dando un senso a quello che prima sembrava solo un inutile e "antipatico" capriccio.
Impareremo a utilizzare alcune tecniche precise per gestire questi comportamenti non funzionali.
Inoltre, grazie alla gestione di questi comportamenti problematici

Riflessione su Freud e la moderna Psicologia e Psicoterapia per curare i disturbi psicologici

MA Freud è andato in pensione?
Freud il grande papà della Psicoanalisi, non è andato in pensione nonostante la sua età! Eppure al giorno d'oggi pazienti e terapia non sono più gli stessi. I pazienti di "Sigghy" erano principalmente "isteriche", il corrispettivo dei nostri disturbi Psicosomatici o disturbi da Conversione. Anche da noi s'incontrano, ma generalmente sono abbastanza diversi. Anche la psicoterapia è cambiata, sia perchè le problematiche sono diverse, sia perchè la cultura e la società stessa sono totalmente diverse rispetto all'epoca di Freud. Oggi, i pazienti vogliono guarire il prima possibile ( spendendo il meno possibile). Non che ai tempi di Freud non volessero guarire ( o forse no? Vantaggio secondario del sintomo), ma la situazione è molto diversa. LA società di oggi è centrata sulla velocità e sui "trattamenti chirurgici", che impongono delle regole a cui lo Psicoterapeuta deve prontamente dare risposte, cercando ovviamente…

Per imparare a gestire l'ansia dobbiamo identificare i pensieri distorti che la producono

Ansia. . . .come la gestiamo? Una delle cose che possiamo fare ( non l'unica), è identificare i pensieri che si agitano nella nostra mente che ci elicitano l'ansia e modificarli. Questi pensieri vengono definiti PAN( Pensieri Automatici Negativi). Non è molto semplice identificarli, perchè sono rapidi, telegrafici e/o immagini, motivo per cui le persone sono consapevoli solo dell'ansia ma non dei pensieri che la producono. In molti casi, si è anche consapevoli dei pensieri ma non si riesce a modificarli o a comprendere il nesso Pensieri-Ansia. Quello che un po' alla volta dovremmo imparare a fare è capire quali sono questi Pensieri Automatici Negativi, e comprendere che più elevata è l'ansia più questi pensieri sono distorti, cioè non proprio coerenti con la realtà. Sono piuttosto delle nostre preoccupazioni che talvolta non si verificheranno mai, ma che intanto hanno la capcità di farci vivere una vita da inferno.
Dott. Antonio Fabozzi Psicologo e Psicoterapeuta Pa…