Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Come imparare a gestire l'ansia attraverso il non evitare le situazioni ansiogene

ANSIA SI...ANSIA NO!
Chi ha detto che non bisogna provare ansia? Chi sta diffondendo questo messaggio distorto? Voglio che sappiate tutti la VERITA' ! L'ansia NON E' UNA MALATTIA, ma è al contrario un segnale che ci invia il corpo e che pertanto dobbiamo decifrare. Se volete saperla tutta, l'ansia ha avuto nel corso del tempo un valore adattivo, altrimenti le persone che la provavano si sarebbero estinte tutte. Invece, per essere ancora presente tra noi comuni mortali, vuol dire che è importante per la stessa sopravvivenza. Quindi, l'unica cosa, dobbiamo imparare a gestire l'ansia, e NON FARCI GESTIRE dall'ansia.
Infatti, molte persone, quando provano ansia ( per i luoghi aperti, per quelli chiusi, per l'andare al lavoro o per dare gli esami universitari o anche per andare a fare una passeggiata lontani da casa), tendono a evitare tutte queste esperienze. Questo è il vero problema...l'EVITAMENTO. Fino a quando evitate le situazioni l'ansia vi ac…

Cos'è la fobia sociale e com' è possibile curarla

FOBIA SOCIALE
Sembra un termine che mette paura, in effetti un po' lo è...
Più semplicemente si tratta della paura che provano alcune persone rispetto al parlare in pubblico o anche il semplice doversi confrontare con persone nuove.
Ma si sa, a volte amiamo complicarci la vita...
Nello specifico, chi riceve questa diagnosi, prova ansia in molte SITUAZIONI SOCIALI, quindi a una festa, a scuola, a lavoro (specie se nuovo), etc ...
La tecnica per riuscire a gestire l'ansia è quella di comprendere il motivo per il quale la persona prova disagio. A volte, il problema potrebbe essere una bassa AUTOSTIMA o anche un non sentirsi molto bravo a livello comunicativo. (Dico potrebbe perché ci sono ovviamente anche altre cause, che vanno identificate e su cui si può tranquillamente lavorare).
A livello psicoterapeutico, pertanto possiamo agire proprio in queste due direzioni: 1) migliorando l'autostima e 2) suggerendo delle tecniche comunicative efficaci.

Dott Antonio Fabozzi Psico…

Come riconoscere un attacco di panico

ATTACCHI DI PANICO...COME RICONOSCERLI
Giungono sempre all'improvviso ,a volte senza nessun avvertimento, altre volte invece con altri sintoni che li anticipano. A volte può essere un dolore al petto, o al torace, che scambiato per u infarto, fa scatenare una serie vorticosa di pensieri irrazionali legati alla paura di morire, o di impazzire o PERDERE IL CONTROLLO. In pochissimi secondi il CUORE va a MILLE, e cosi la persona ha ancora più paura di poter aver un infarto. A questo punto si aggiungono spesso altri sintomi, quali la difficoltà a respirare, senso di oppressione, difficoltà a deglutire, e molti riferiscono di avere anche una "maledetta" paura degli attacchi, per cui anche quando stanno bene, sono sempre tesi e sul "chi va la", pensando ossessivamente che da un momento all'altro possa sopraggiungere il tanto temuto ATTACCO DI PANICO.
Sono questi tutti sintomi PSICOLOGICI, ma la persona anche se lo sa bene, non riesce a liberarsene e così va avant…