Passa ai contenuti principali

Comunicazione nella coppia

Tutte le relazioni che abbiamo soprattutto con le persone a noi care, più vicine e significative, richiedono impegno e costanza.
A volte, tuttavia, il lavoro, gli impegni ci portano a trascurare proprio le relazioni più importanti, a trascurare il nostro partner ed i nostri amici più cari.

Le relazioni, tutte, hanno bisogno di un loro proprio nutrimento.

Perché molte relazioni di coppia vanno male?

Perché molti rapporti si rovinano?

Perché la coppia scoppia?

Molto spesso alla base delle coppia che scoppia vi è una scarsa abilità di risoluzione dei conflitti, oppure una scarsa comunicazione e capacità di mediazione.

Questi tre elementi: risoluzione dei conflitti, comunicazione e mediazione sono poi essenziali in qualsiasi tipo di relazione, in famiglia, con gli amici, con i colleghi di lavoro.

Ecco 9 consigli per migliorare le vostre relazioni di coppia (ma anche tutte le altre):
• Ascoltate attentamente.

C’è una differenza tra sentire ed ascoltare attivamente un persona. L’ascolto attivo implica attenzione, concentrazione, contatto visivo, e empatia verso ciò che il nostro partner ci confida. E’ utile ed opportuno ascoltarsi attentamente senza essere distratti dalla tv, dalla radio e/o dal computer.

•Praticate piccoli atti di gentilezza.

A volte i piccoli gesti, valgono più di mille parole; quindi attenzione all’essere premurosi.
•Evitate di “interpretare” ciò che le persone vi dicono.

La maggior parte di noi tende a rispondere ai pensieri e sentimenti delle altre persone dal proprio punto di vista. Tuttavia se vogliamo migliorare il nostro modo di comunicare, uno degli esercizi migliori che possiamo fare è ascoltare l’altra persona e per ciò che esattamente ha detto e non per ciò che noi pensiamo voglia dire.
Non interpretiamo e non sostituiamo i nostri pensieri con il contenuto di ciò che l’altro ci sta dicendo.
•Siate attenti e sensibili su “quando” avvicinarsi al vostro partner.

Quando vogliamo comunicare con una persona, prestiamo attenzione anche a come questa persona si possa sentire, se sia impegnata in qualcos’altro, se sia triste, arrabbiata. In questi casi, sicuramente, non sarà molto predisposta a sentirci. Facciamo quindi del nostro meglio per garantirci che la persona che ci dovrebbe ascoltare sia nel giusto stato d’animo.
•Siate empatici durante i conflitti.

Discutere con qualcuno e dissentire è OK, ma è necessario farlo in maniera efficace. Quando siamo in disaccordo con qualcuno cerchiamo di essere empatici.
Anche se può essere difficile in un momento di foga e di rabbia, pensiamo che, comunque, l’altra persona con cui stiamo avendo un conflitto si sente proprio come noi. Ciò ci aiuterà ad affrontare la situazione con più pazienza e comprensione.
•Durante un conflitto, siate centrati sul momento.

A volte non è il conflitto in sé per stesso che crea danni alla relazione, ma il come si confligge. Durante una lite, cerchiamo di affrontare l’”argomento” e non la “persona” che abbiamo di fronte, cerchiamo di rimanere concentrati sull’argomento di discussione senza rivangare il passato o tirare in ballo altre argomentazioni. Cerchiamo di giungere ad un compromesso e se proprio non riusciamo, allora non offendiamo.
•Siate pronti al compromesso.

Tutte le relazioni richiedono compromessi. Se tenete alla vostra amicizia, alla vostra relazione e di questa vi sono solo alcuni aspetti negativi ma tutti gli altri aspetti sono buoni, allora si può contrattare su quei punti negativi, mediare e scendere a compromessi.
•Siate sensibili alle esigenze del vostro partner.

Tenere alla relazione con qualcuno significa anche assicurarsi di dare ciò di cui potrebbe aver bisogno, dare tempo e amore e chiedere “cosa posso fare per aiutarti?”.
•Siate sensibili a “dare” e “ricevere” nel vostro rapporto.

Una relazione è sana e destinata al successo nella misura in cui è bilanciata tra ciò che si dà ed il ciò che si riceve in maniera spontanea, senza mai esigere dall’altro.

http://www.psicologicamenteok.com/relazioni/coppia-felice-ecco-9-consigli-per-migliorare-le-relazioni-di-coppia/

Commenti

Post popolari in questo blog

PRENDITI CURA DI TE E IMPARA A VOLERTI BENE

ANSIA, DEPRESSIONE E ATTACCHI DI PANICO....Stop! 
Da oggi si cambia e si migliora! 

Sono i pensieri ad essere il vero problema. Se li modifichi puoi cambiare tutta la tua vita e dargli finalmente la direzione giusta.
Non è difficile cambiare...
Ma c'è bisogno di allenarsi per farlo.
Ti insegno come fare e resterai meravigliato di quanto in realtà fosse semplice.

Prima Incontro Gratuito per i fan della Pagina Facebook Ufficiale. 
Pagina Facebook: Dott Antonio Fabozzi Psicoterapeuta 

Riceve a Saviano (Napoli), Roma, Trieste.
Contatti: Telefono 328 71 09 932
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/dottantonio.fabozzi?ref=hl

(E' possibile per casi gravi prenotare una visita domiciliare)

Pensieri nel dormiveglia

Nelle madide notti, tra il buio più nero della pece e il dormiveglia che ti fascia come un lenzuolo, sovente scorgi dei pensieri leggeri e vacui; pensieri scaltri ed altri blandi, eppure in ciascuno di questi pensieri vi sono nascoste delle insondabili verità. Solo nel dormiveglia il nostro Io, riesce a farle uscire di tanto in tanto. E' probabile che la coscienza si spaventerebbe di fronte al con...tenuto di questi pensieri. Jung ad esempio parlava in questo caso di una forma di pensiero "non indirizzato", in cui il linguaggio sarebbe poco logico, eppur ricco di contenuti importanti e significativi appartenenti alla vera essenza della persona. Conoscersi potrebbe voler dire, scandagliare tali contenuti; il problema è che tali pensieri sono effimeri, perchè nel momento in cui si cerca di coglierli, il pensiero diventa "indirizzato" e quindi non più fluido, e naturale; è per questo che tali pensieri sono ad oggi, ancora poco conosciuti e poco studiati. Ma quanta…

Guida pratica destinata ai genitori per l'educazione dei propri figli

Sei un #genitore in preda ai capricci del tuo #bambino?
Dietro un "#capriccio" vi è sempre un significato.
Il mio manuale "Genitori Help", è una guida pratica ove sono raccolti consigli pratici per aiutare i genitori nell' #educazione del proprio bambino.
Il tutto corredato da esempi chiari e concreti.
Puoi prenotare sia la versione cartacea, sia formato e-book, in pdf.
Per info commenta, invia  un messaggio o contatta telefonicamente.

Dott. Antonio Fabozzi
Psicologo e Psicoterapeuta