Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

Come prevenire i Disturbi alla vista

Sembra che particolari disturbi visivi, siano il risultato di alcune abitudini scorrette, "figlie"dell'epoca moderna. Alcune patologie oftalmologiche, come ad esempio la miopia ela emeralopia (per approfondimenti consultare il libro "Vedere meglio" di Pierluigi Lattuada), sembrano essere fortemente correlate con alcune "cattive abitudini", che tuttavia rappresentano al giorno d'oggi delle normali condotte di vita. Ad esempio, il nostro occhio è nato per guardare "lontano", scovare una preda ben mimetizzata in un folto bosco. E fino a 60 anni fa tutto è rimasto invariato; la nostra vista assolveva ancora quel compito. Certo, il nostro sistema visivo è fatto per accomodarsi e guardare anche oggetti vicini, tuttavia si converrà che la visione per oggetti distanti ha rappresentato nel corso della storia un qualcosa che ha rivestito un ruolo di primo piano. Da circa 30 anni a questa parte invece, la situazione si è paradossalmente capovolta. …

LA LIBERTA': L'UOMO VUOLE ESSERE DAVVERO LIBERO?

L'uomo sembra agognare la libertà, eppure la teme, questo perchè se è veramente libero, è lui che deve scegliere, deve assumersi egli stesso tutte le responsabilità, e questo non sempre è semplice. Per questo motivo, per l'uomo è molto più " naturale", trovare qualcuno, (un leader, un politico, un governatore), che decide al proprio posto, in questo modo, la persona ha solo la responsabilità di eseguire e deve fare sicuramente meno scelte. Scegliere molto spesso incute timore e risveglia vecchi fantasmi. In questo video, il grande psicologo E. Fromm, spiega proprio queste dinamiche.

http://www.youtube.com/watch?v=LQoWxr0haSg

Gli psicologi italiani lanciano un allarme

Lo Stato non abdichi alla sua funzione di responsabile della salute dei cittadini

Firma l'appello contro la norma che vorrebbe riconoscere le "associazioni a carattere professionale di natura privatistica, fondate su base volontaria"

Questa eventuale legge metterebbe seriamente a rischio - soprattutto nel campo delle professioni che si pongono una finalità sanitaria, come quella di psicologo - i princìpi fondamentali della qualità essenziale del servizio e della tutela dovuta ai cittadini



LA DISTROFIA MUSCOLARE

LA DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE
Roma - Le aspettative di vita per i pazienti affetti da distrofia di Duchenne, malattia rara che in Italia colpisce circa 5000 persone, sono molto cambiate, grazie anche ai progressi scientifici e terapeutici. Per questo motivo l’associazione Parent Project Onlus, la più importante associazione nazionale dedicata alla patologia, si impegna da 16 anni ad aiutare pazienti e famiglie a costruire un progetto di vita per i ragazzi Duchenne. Grazie alla collaborazione con Loretta Mattioli, insegnante di sostegno con grande esperienza di integrazione scolastica, Parent Project Onlus ha realizzato due preziosi strumenti a disposizione di famiglie, insegnanti e operatori sanitari: le linee guida per l’integrazione scolastica e le linee guida per l’orientamento scuola-lavoro.

“Da quando la speranza di vita per i ragazzi con distrofia di Duchenne è aumentata notevolmente – spiega Mattioli – la scuola e l’orientamento scolastico e lavorativo sono diventate del…

SUICIDI IN ITALIA

SUICIDI IN ITALIA
TRISTE PRIMATO DI SUICIDI IN VALTELLINA



Tra il 1989 e il 2007 si sono verificati ben 485 suicidi, nella zona di Sondrio. Un gesto estremo impostosi prepotentemente tra le principali cause di decesso. Il suicidio è un fenomeno complesso e significativo, molto diffuso nella zona di Sondrio e nella sua provincia, tanto che, in tutta la Valle si è deciso di correre ai ripari. A dare l'allarme sono i dati raccolti dall'Azienda ospedaliera locale. Solo nel 2011, invece, sono stati ben 34. Un dato in crescita e che desta preoccupazione nelle amministrazioni competenti. Numeri evidenziati in modo drammatico e che chiedono alle autorità locali competenti la necessità di una vera e propria azione di prevenzione che integri ambito sanitario e ambito sociale.

AUTISM How can epidemiological studies contribute to understanding autism spectrum disorders?

Abstract More and more studies on the frequency of autism spectrum disorders (ASD) have been published recently, most of which show the increase in prevalence data. In this review, the author pointed out factors and parameters to be considered in analyzing frequency data, i.e., the enlargement of the concept of autism, prevalence and incidence, accuracy and precision in the initial screening, and the effect of the "vaccine debate". The proportion of high-functioning ASD has been growing higher and higher due to better recognition in the last few years, and the apparent increase might still be the tip of an iceberg. Future epidemiological studies should include themes on diversity of the longitudinal course and re-conceptualization of ASD by dimensional diagnosis.

Honda H. Autore: Yamanashi Prefectural Center for Psychological Development, 1-2-12 Kitashin, Kofu 400-0005, Japan.
TRADUZIONE ABSTRACT

Sempre piùstudi riguardanti la frequenzadei disturbi dello spettroautistico (ASD) …

SPORTELLO D'ASCOLTO NAPOLI CONTRO IL Gioco D'Azzardo

Il gioco d'azzardocontinua a mietere le sue vittime (innocenti!) Siamo in una vera e propria emergenza. Da una parte le famiglie impoverite, distrutte "sfasciate", e da una parte lo Stato che promuove di "giocare con moderazione". E' un modo di fare questo che ovviamente serve solo per "cautelarsi" e per dire, io vi avevo avvertiti...


Si parla di 4,2 miliardi di euro nel 2012 spesi solo in Campania per i giochi più diversi. E' una cifra altissima e la cosa triste è sapere che i giocatori non si rendono conto che questo per lo Stato è un vero e proprio lavoro e pertanto in quanto tale, a fine anno dovrà sempre trovarsi ad averci guadagnato...meditate!

DIPENDENZA DA PC

«Hakikomori» nulla oltre il pc


Molti giovani (e non solo giovani) dipendenti dal P.C. Le dipendenze sono cambiate, tanto che oggi si parla di" Le nuove dipendenze". Internet, Pc, gioco d'azzardo, giochi on-line, lefrontiere delle dipendenze sembrano molto più estese rispetto a qualche anno fa. In Giappone sembra che tale fenomeno abbia colpito cosi tanto l'attenzione dei media e degli specilisti da "coniarne" un nome. Hakikomori. Tale termine designerebbe quegli adolescenti che si rinchiudono in casa, isolandosi ed avendo un rapporto unicamente con il proprio pc. Tutto il mondo è fuori dalla loro esperienza. Al contempo tutta la loro esperienza è limitata all'uso del PC. Circa un milione di ragazzi in Giappone sembra soffrire di questa sindrome, probabilmente anche figlia del grandissimo impatto che ha la tecnologia nel Paese del SOl Levante. In Italia invece le stime dicono che un ragazzo ogni 250 potrebbe avere dei comportamenti a rischio.  Altro fatt…

COME PREVENIRE IL CANCRO

COME PREVENIRE IL CANCRO : IL RUOLO DELL'ALIMENTAZIONE

Una notizia che ha dell’incredibile: la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni fa da uno scienziato premio nobel per la medicina nel 1931.
Nel 1931 lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premi...
o Nobel per la scoperta sulla causa primaria di cancro.
Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.


Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.
Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido (nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule).

CONSIGLI PRATICI SECONDO IL PREMIO NOBEL