Passa ai contenuti principali

Autismo e Trattamento Comportamentale (ABA)


La prima descrizione di "Autismo Infantile" è opera di Leo Kanner (1943), anche se altri studiosi
precedentemente avevano descritto quadri simili. Ad oggi la diagnosi di autismo può
essere fatta solo attraverso criteri comportamentali, non esistendo esami strumentali e/o
marker biologici in grado di confermare l'eventuale sospetto clinico. Le caratteristiche dell'autismo
sono descritte nel DSM IV-TR, (Manuale Diagnostico e Statistico, APA 1994) e le
possiamo riassumere come: "uno sviluppo deficitario nelle interazioni sociali e nella comunicazione
ed un repertorio notevolmente ridotto di attività ed interessi".
Se da un lato, le cause dell'autismo sono ancora avvolte nel mistero, in questi anni non
sono di certo mancate le richieste di "terapie adeguate" per il trattamento dell'autismo. In
questo articolo parleremo dell'analisi del comportamento applicata (ABA), il cui pioniere è
stato lo Psicologo B.F. Skinner, uno degli psicologi più influenti del secolo scorso.
L'analisi del comportamento - applicata all'autismo-, consiste nello studio del comportamento
di un soggetto, che interagendo con il proprio ambiente, lo modifica attivamente ed
è modificato dall'ambiente stesso. Pertanto, in base a questa definizione, è possibile studiare
la funzione del comportamento, prevedendone le caratteristiche, le probabilità di
comparsa ed infine -la cosa che ci interessa più da vicino-, di modificarne, la forma, l'intensità
e la frequenza di emissione.

L'analisi del comportamento Applicata (ABA) e autismo, sono un binomio da almeno trent’anni.
Attraverso l'analisi del comportamento, lo specialista riesce a tradurre la propria
osservazione in un efficace ed efficiente piano di trattamento individuale. Mediante l'ABA, è
possibile aumentare le abilità e i comportamenti adattivi, facilitare gli apprendimenti di
nuove abilità, generalizzare i comportamenti appresi durante la terapia anche nella vita quotidiana,
ridurre l'intensità e la frequenza dei comportamenti problema. È utile ricordare che
l'analisi comportamentale è una disciplina scientifica che misura in modo preciso e puntuale
il comportamento della persona con autismo, prima, durante e dopo l'intervento, con il
preciso obiettivo di seguire nel corso del tempo i risultati raggiunti dal bambino.



Dott Antonio Fabozzi
Psicologo Cognitivo-Comportamentale
Contatti 328 71 09 932
E-mail fabozzi-antonio@alice.it

Commenti

Post popolari in questo blog

PRENDITI CURA DI TE E IMPARA A VOLERTI BENE

ANSIA, DEPRESSIONE E ATTACCHI DI PANICO....Stop! 
Da oggi si cambia e si migliora! 

Sono i pensieri ad essere il vero problema. Se li modifichi puoi cambiare tutta la tua vita e dargli finalmente la direzione giusta.
Non è difficile cambiare...
Ma c'è bisogno di allenarsi per farlo.
Ti insegno come fare e resterai meravigliato di quanto in realtà fosse semplice.

Prima Incontro Gratuito per i fan della Pagina Facebook Ufficiale. 
Pagina Facebook: Dott Antonio Fabozzi Psicoterapeuta 

Riceve a Saviano (Napoli), Roma, Trieste.
Contatti: Telefono 328 71 09 932
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/dottantonio.fabozzi?ref=hl

(E' possibile per casi gravi prenotare una visita domiciliare)

Pensieri nel dormiveglia

Nelle madide notti, tra il buio più nero della pece e il dormiveglia che ti fascia come un lenzuolo, sovente scorgi dei pensieri leggeri e vacui; pensieri scaltri ed altri blandi, eppure in ciascuno di questi pensieri vi sono nascoste delle insondabili verità. Solo nel dormiveglia il nostro Io, riesce a farle uscire di tanto in tanto. E' probabile che la coscienza si spaventerebbe di fronte al con...tenuto di questi pensieri. Jung ad esempio parlava in questo caso di una forma di pensiero "non indirizzato", in cui il linguaggio sarebbe poco logico, eppur ricco di contenuti importanti e significativi appartenenti alla vera essenza della persona. Conoscersi potrebbe voler dire, scandagliare tali contenuti; il problema è che tali pensieri sono effimeri, perchè nel momento in cui si cerca di coglierli, il pensiero diventa "indirizzato" e quindi non più fluido, e naturale; è per questo che tali pensieri sono ad oggi, ancora poco conosciuti e poco studiati. Ma quanta…

Guida pratica destinata ai genitori per l'educazione dei propri figli

Sei un #genitore in preda ai capricci del tuo #bambino?
Dietro un "#capriccio" vi è sempre un significato.
Il mio manuale "Genitori Help", è una guida pratica ove sono raccolti consigli pratici per aiutare i genitori nell' #educazione del proprio bambino.
Il tutto corredato da esempi chiari e concreti.
Puoi prenotare sia la versione cartacea, sia formato e-book, in pdf.
Per info commenta, invia  un messaggio o contatta telefonicamente.

Dott. Antonio Fabozzi
Psicologo e Psicoterapeuta